Skip to content

Le orrende foto dei gruppi

27/06/2017

Un’amara riflessione da quel rompicogl fine commentatore che è il Parafulmine Percussore:

Non ho – né ho mai avuto – niente contro le rock band più o meno giovani (o giovanili), di qualsiasi sfumatiura o etichetta si definiscano (a meno che non facciano proprio ribrezzo – o caà, per restare nel vernacolare – come si dice in gergo tecnico).
Però, di solito, trovo le foto che ritraggono i suddetti gruppuscoli e i loro componenti mediamente ridicole: giovinotti in posa più o meno eroica, artatamente devastata, ammiccante. Come se fossero appena tornati a casa dopo una notte insonne passata con James Dean (o Vasco, a seconda dei casi) a parlare di archeologia industriale, disagio familiare, prezzo della birra e sottoproletariato urbano di un futuro distopico. Come guerriglieri onirici di un’epoca in cui è vietato sognare ecc. ecc. [riempite voi lo spazio con fregnacce simili]. In queste tristi immagini, più adatte alla réclame di un dopobarba a buon mercato e destinate al tritarifiuti della serializzazione, anche ciò che di banale o schiettamente idiota che i suddetti gruppuscoli erano riusciti – quando c’erano riusciti – a tenere fuori dalla propria musica, emerge sfavillante in tutto il suo pacchiano, velleitario splendore.
Colpa dei fotografi, dei videomaker o delle agenzie di management?
Forse ma, sospetto, non solo.

E voi? Che ne pensate?

I Parafulmini

Advertisements
No comments yet

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: